Filo interdentale | Centro medico odontoiatrico Sant'Andrea

ODI IL FILO INTERDENTALE? ECCO 5 ALTERNATIVE!


Nel mondo esistono due categorie di persone: quelle che usano il filo interdentale e quelle che non lo usano. In questo articolo cercheremo di spiegare perché è così importante usarlo ma anche quali alternative esistono per chi proprio non lo sopporta.

Filo interdentale: quante volte usarlo

Dopo aver mangiato tanti piccoli residui di cibo, per lo più invisibili, si depositano subdolamente tra i denti. Anche se la saliva compie il suo dovere trascinando con sé la maggior parte di questi residui, alcuni di essi rimangono incastrati tra i denti e le gengive ed è necessario il lavoro congiunto di spazzolino e filo interdentale per sbarazzarsene. Nella bocca di ognuno di noi sono naturalmente presenti numerosi batteri “alleati” che aiutano a disintegrare le particelle di cibo ma questi batteri si lasciano dietro una pellicola particolarmente appiccicosa chiamata placca che deve essere rimossa.
Ecco perché dovremmo lavarci i denti due volte al giorno per almeno due minuti e passare il filo interdentale una volta al giorno per rimuovere il cibo da quelle zone difficile da raggiungere con lo spazzolino.
Che cosa succede se non usi il filo interdentale? Semplice: cibo e placca si coalizzano per creare problemi ben più grossi come carie, malattie delle gengive e infiammazioni.

Le alternative al filo interdentale

In un recente articolo abbiamo spiegato come i ricercatori hanno scoperto che usare il filo interdentale prima di lavarsi i denti è il sistema più efficiente per rimuovere la placca dentale. Che tu lo faccia prima o dopo, l’importante è non tralasciare questa fondamentale operazione.
Ma nel caso utilizzare il filo interdentale ti risulti difficile o non lo sopportassi oppure semplicemente sei in viaggio o ancora se porti l’apparecchio tradizionale? Per fortuna c’è un piano B, anzi, molti piani B tutti approvati dai dentisti.
Vediamo alcune alternative e i loro vantaggi.

Filo interdentale | Centro medico odontoiatrico Sant'Andrea

SCOVOLINO

Consideralo un piccolissimo spazzolino appositamente progettato per pulire gli spazi tra i denti, lo scovolino è un’ottima alternativa al filo interdentale. Solitamente è più facile da usare rispetto al filo ma è altrettanto efficace e probabilmente è la soluzione ideale se porti l’apparecchio tradizionale.

IDROPULSORE

Niente fili con l’idropulsore ma solo uno strumento simile a uno spazzolino elettrico in grado di spruzzare getti d’acqua ad elevata pressione per pulire gli spazi tra i denti e le zone difficili da raggiungere. L’idropulsore spesso viene venduto con molte testine diverse per soddisfare tutte le esigenze: con lo stesso strumento puoi avere spazzolino, scovolino e getto d’acqua insieme.

RASCHIETTO PER TARTARO

Esiste uno speciale strumento elettrico specifico per la rimozione del tartaro che viene definito raschietto, come quello utilizzato negli studi dentistici. Questo raschietto è in grado di rimuovere anche la placca e in alcuni casi le macchie dei denti.

STUZZICADENTI

Vanno annoverati tra le alternative al filo interdentale ma non ci sentiamo di consigliarne l’utilizzo. Comunemente realizzati in legno, sarebbe preferibile inumidirli prima di utilizzarli. Non sono molto efficaci, soprattutto perché corri il rischio di portare i batteri in giro per la bocca a meno che non utilizzi uno stuzzicadenti per ciascun dente ma non crediamo tu voglia farlo….

PORTA FILO INTERDENTALE

Questa non è una vera alternativa al filo ma semplicemente un trucco per poterlo usare senza troppo sforzo. Per molte persone, infatti, la parte più complicata di passare il filo è tenerlo saldamente e raggiungere gli spazi tra i denti più arretrati. La risposta a questo frustrante compito è un supporto con due asticelle a cui il filo è legato e che può essere utilizzato con una sola mano. Anche in questo caso il filo va cambiato a ogni utilizzo.

Se ti stai chiedendo perché non abbiamo nominato il collutorio la risposta è semplice: i risciacqui con il collutorio vanno fatti in combinazione con lo spazzolamento e il passaggio del filo e non in alternativa a uno di questi.

Filo interdentale | Centro medico odontoiatrico Sant'Andrea

LA PULIZIA DEI DENTI

Lavarsi i denti quotidianamente e passare il filo interdentale sono le fondamenta dell’igiene orale e della tua saluta orale ma ricorda che dovresti effettuare una seduta di igiene orale e pulizia dei denti due volte l’anno perché alcuni residui possono essere rimossi solo con un intervento professionale. Ecco perché ti consigliamo la nostra Punto Zero, la nostra zona della Clinica interamente dedicata al mantenimento dell’igiene orale dei nostri pazienti!